Passa al contenuto principale

Cosa fare

Come giocare a golf in Qatar

Tutte le informazioni che vi servono per un giro perfetto sui campi da golf del Qatar, di Joy Chakravarty

Come vincitore dei Commercial Bank Qatar Masters nonché finalista per tre anni negli ultimi cinque anni, Henrik Stenson sa parecchie cose sul golf in Qatar.

“Vento!” Lo svedese non ha dubbi quando gli viene chiesto qual è l’aspetto migliore del poter giocare a golf in Qatar. “Tantissimo vento!”

“Adoro giocare a Doha. A seconda delle condizioni, il campo da golf è giocabile in tanti diversi modi. Ci sono state occasioni in cui ho usato un sand wedge sul green durante una partita e un ferro da 4 il giorno successivo. Se qualcuno mi dovesse chiedere qual è l’elemento in grado di provare la bravura di un golfista, credo che risponderei senz’altro il vento.”

Il campione dell’Open 2016 ha sempre giocato a golf in Qatar al Doha Golf Club, che è stato il primo campo da golf verde del Paese all’apertura risalente al 1998. Un secondo campo verde è passato a far parte del portfolio nel 2019: il campo da 33 buche del Golf Club di Education City.

Come giocare a golf in Qatar
Come giocare a golf in Qatar

Il campo progettato da José María Olazábal è stato creato pensando all’obiettivo di diffondere questo sport. Situato a Education City, si trova tra otto università e diverse scuole, fungendo così alla perfezione da culla per questo sport in Qatar. Il club ha un campo da 18 buche per campionati (che ha ospitato gli ultimi due Qatar Master del Tour europeo), un campo con illuminazione notturna a sei buche con diversi tee per ogni buca e un campo a nove buche con illuminazione notturna par 3, oltre a strutture per la formazione di prim’ordine.

Oltre ai due campi in erba, ci sono anche due campi in sabbia nel Paese, al Dukhan Golf Club nella città petrolifera di Dukhan sulla costa ovest, e il Mesaieed Golf Club, a circa 48 km a sud di Doha, che propongono un’esperienza molto diversa ai golfisti.

Un campo in sabbia, come il nome stesso suggerisce, non ha erba. I fairway sono deserti e i green sono chiamati invece “brown” e sono fatti di una miscela di sabbia e petrolio compattata e arrotolata. I giocatori portano con sé il proprio pezzo di erba sintetica. Se si trovano nelle zone classificate come fairway, possono posizionare la pallina sull’erba sintetica e colpirla da lì. Se sbagliate anche di poco dovrete giocare eseguendo tiri lunghi dal bunker per tutto il giorno.

Il Doha Golf Club, progettato da Peter Harradine, è un vero campo in stile desertico, dallo stile naturale e spoglio. D’altra parte, quello di Education City è un campo moderno, strategico, costruito attorno a 12 laghi artificiali, con molta più vegetazione.

Il Doha Golf Club si trova nei pressi del Golfo Arabico, non lontano dalla zona di Pearl-Qatar, su un terreno leggermente alzato e più esposto. Questo aspetto probabilmente spiega perché è più soggetto al vento rispetto al campo di Education City.

Come dice il leggendario golfista sudafricano Ernie Els, al Doha Golf Club è tutta questione di ottenere la giusta angolazione dai tee.

“Ci sono diversi dogleg, anche se in realtà si tratta piuttosto di angoli e non di veri dogleg. La palla va diretta da sinistra a destra e da destra a sinistra.  Sulla maggior parte dei campi ci si muove in un’unica direzione, ma a Doha è necessario muoversi in entrambe. Dare la giusta traiettoria alla palla è fondamentale, perché le condizioni di gioco possono diventare difficili e il vento può mettere a dura prova,” dice il quattro volte campione, vincitore dei Qatar Masters del 2005.

Il campo guidabile a 16 buche par 4 è il preferito dei giocatori del Doha Golf Club, con un gran finale dopo due delle buche più difficili sul campo, la 14esima e la 15esima par 4.

Il club è attualmente in fase di ammodernamento, con la realizzazione di nuovi complessi. I soci possono comunque giocare su green temporanei. Si prevede che la 25esima edizione del Qatar Master del prossimo anno tornerà al club che lo ha ospitato per i primi 22 anni.

Il campo di Education City ha fairway più ampie, ma sferrare il vostro driver fuori dal tee non è comunque una buona idea. Ci sono molti più bunker e nove dei 12 laghi fanno parte del campo del Campionato.

Il modo migliore per fare una buona partita è adottare un gioco potente ma con tiri corti. Noto per le sue incredibili abilità dentro e fuori dal green, Olazabal ha voluto richiedere una simile bravura a coloro che giocano sulla sua creazione.

Michael Braidwood, direttore generale del Golf Club di Education City afferma: “È il tocco “Ollie” di questo campo da golf. I green sono leggermente rialzati e ci sono molte piccole pendenze e fughe. Per fare un buon punteggio è necessario essere bravi nei tiri corti.”

Il campo è un par 72 per i soci, ma la diciottesima buca par 5 viene trasformata in un par 4 durante il Qatar Masters. La buca più difficile del campo è la nona par 3, che si estende per oltre 210 metri dal tee retrostante, con un passaggio sull’acqua.

Braidwood, parlando delle condizioni di questo sport in Qatar, afferma che non sarebbe affatto sorprendente assistere alla nascita di diversi campi da golf negli anni a venire.

“Ora c’è molta attenzione sul calcio per via della FIFA World Cup del prossimo anno. Ma pensando al successo che abbiamo avuto, come a quello del Doha Golf Club, non mi sorprenderei se si unissero molti altri giocatori nel prossimo futuro”, sottolinea Braidwood.

“Da quando sono state tolte le restrizioni del lockdown a seguito della pandemia, entrambi i club hanno recuperato buona parte dell’attività. Anche durante l’estate abbiamo registrato il 20% in più di presenze rispetto agli anni precedenti. Ed è bene ricordare che con le restrizioni di viaggio, tutto questa attività è dovuta a golfisti del posto. Potete immaginare come si svilupperà la situazione non appena torneranno i turisti.

“Nella nostra accademia e al Centro di Eccellenza ora ci sono circa 300 ragazzi che seguono i corsi nei programmi junior e sempre più famiglie stanno provando il nostro campo da 6 buche o i campi par 3. Sta diventando difficile tenere il passo con le richieste.”

 

Adoro giocare a golf a Doha!

Come giocare a golf in Qatar
Henrik Stenson Vincitore del Commercial Bank Qatar Masters
Come giocare a golf in Qatar

Doha Golf Club

  • Fondazione: 1998
  • Progettato da: Peter Harradine
  • Par: 72
  • Estensione: 6,8 km di tee da campionato
  • Prezzo: tra i 350 e i 795 QAR a seconda della stagione
  • Campo: un campo da campionato da 18 buche; un campo per apprendimento da 9 buche par 3
Come giocare a golf in Qatar

Golf Club di Education City

  • Fondazione: 2019
  • Progettato da: José María Olazábal
  • Par: 72
  • Estensione: 6,68 km di tee da campionato
  • Prezzo: tra i 195 QAR (per il campo da campionato da 6 buche) e i 650 QAR (per il campo da campionato da 18 buche)
  • Campo: un campo da campionato da 18 buche; un campo da campionato da 6 buche; un campo da 9 buche par 3

Da non perdere