Passa al contenuto principale

Fauna selvatica

Orice d’Arabia

Caratterizzato da lunghe corna a forma di lancia e da striature definite e dai colori contrastanti, l’orice d’Arabia è una delle quattro specie di antilope che vivono nel torrido ambiente desertico ed è autoctona della Penisola Arabica. L’orice è l’animale nazionale del Qatar.

L’orice d’Arabia è facilmente riconoscibile dal mantello di colore bianco (a pelo raso) che riflette i raggi solari, dagli zoccoli larghi che gli consentono di muoversi sulla sabbia con relativa facilità e dalle lunghe e caratteristiche corna leggermente incurvate, presenti sia nei maschi sia nelle femmine della specie. L’orice è noto per la sua straordinaria resistenza e copre lunghe distanze nel deserto, talvolta percorrendo oltre 70 km in una notte. 

Per secoli, l’orice d’Arabia è stato considerato un simbolo di bellezza dai popoli della Penisola Arabica. Con le sue grandi corna e il suo corpo elegante, questa antilope riveste un’enorme importanza in tutta la regione del Golfo ed è la più grande della sua specie in quest’area. La sua straordinaria tenacia è testimoniata dal fatto che sopravvive in uno degli ambienti naturali più inospitali al mondo.

È noto che gli orici possono sopravvivere alcune settimane senza bere, capacità che li rende adatti a sopravvivere durante le lunghe e torride estati del deserto. La dieta consiste principalmente di diverse varietà di erba, frutti, radici e piante. L’orice è in grado di percepire l’arrivo della pioggia da grande distanza e muoversi nella stessa direzione in modo da aumentare le sue chance di trovare oasi di piante fresche di cui nutrirsi.

Orice d’Arabia

Fortunatamente, le estese misure conservative adottate dal Qatar nell’ambito di quella che è stata chiamata Operation Oryx, hanno aperto la strada all’allevamento in cattività di un piccolo gruppo di questi animali, che sono stati tenuti da privati fino al loro reinserimento definitivo in natura nel 1982. Attualmente, quasi 1000 specie di orice vagano liberamente nell’intero territorio della Penisola Arabica, come l’orice d’Arabia, l’orice dell'Africa orientale e l’orice gazzella, per citarne alcune.

Il santuario di Al-Maha, anche chiamato Santuario dell’orice d’Arabia, è il luogo dove avviene l’allevamento degli orici del Qatar e un tour del sito aiuterà i visitatori a comprendere meglio e apprezzare questi eleganti animali. 

Informazioni

  • Class

    Mammiferi

  • Habitat

    Deserto/macchia

  • Diet

    Erbivoro

  • Group size

    Max. 10 esemplari

Dove si trovano?

Informazioni utili

Indirizzo

Ash-Shahaniyah 91042, Qatar

Sito Web

Telefono

L’orice d’Arabia ha una vista acuta e mette in allerta le altre antilopi che si difendono abbassando la testa e puntando in avanti le corna affilate. 

Galleria

  • Orice d’Arabia
  • Orice d’Arabia

Ci siamo innamorati dell’orice d’Arabia! 

Orice d’Arabia
Clifton Kennedy Visitatore

Continua a scoprire

Cosa fare